|      IT   EN   DE   PL SHOP
Malvasia istriana

IL GRAPPOLO

Il grappolo è di media grandezza, allungato, un po’ spargolo e con con piccolissima alatura.
L’acino sferico, ha buccia pruinosa con caratteristico puntino nero opposto al peduncolo. Di colore giallo paglierino con sfumature oro e bronzate alla massima maturazione.
Polpa leggermente sciolta, acidula, zuccherina.



CENNI STORICI

Il vitigno è tra i più antichi fra quelli presenti nella campagna mottense dove giunse direttamente dalla Grecia (dal Peloponneso), portato dai Veneziani reduci dalla Quarta Crociata (1202-1204).
I Veneziani diffusero questo vitigno un po’ dovunque, portandolo poi in Dalmazia, in Istria, in Francia, in Spagna, fino alle Isole Canarie.
Oggi esistono vari tipi di Malvasia ma la varietà originaria, l’istriana appunto, è la varietà più presente nell’area veneta ed è una peculiarità proprio dell’area trevigiana.

APPROFONDIMENTI